VZone, nuova scuola di paracadutismo in Piemonte

paracadutismoCollegandosi al sito VZONE è possibile prenotare online il corso di paracadutismo, oppure il volo in tandem e richiedere tutte le informazioni.

Un’opportunità reale per tutti, sia di diventare paracadutista, sia di provare il sogno di volare ed una moltitudine di emozioni che è davvero impossibile ed impensabile descrivere a parole.

A.S.D. VZONE SKYDIVE è il punto di riferimento italiano sul paracadutismo sportivo, che permette di fare un Lancio in tandem con istruttore da un’aereo dalla quota di 4200 metri, oppure di diventare un paracadutista con l’innovativo corso in caduta libera A.F.F.

L’associazone offre la possibilità sia di lanciarsi in tandem, che di svolgere un corso di paracadutismo sportivo con abilitazione al lancio e di allenarsi nel wind tunnel. Per gli appassionati di paracadutismo è possibile svolgere i corsi di paracadutismo A.F.F. individuali. Chi invece desidera migliorare la tecnica, può sperimentare il wind tunnel, utilissimo strumento di allenamento. L’associazione è formata da professionisti con la passione per il volo e nasce dalla volontà di far conoscere il paracadutismo sportivo a tutti coloro che hanno voglia di condividere questa passione. L’impegno è pertanto rivolto nella preparazione e nel supporto dell’attività agonistica, anche in previsione delle gare annuale che vengono sostenute dai soci.Il lancio in tandem rappresenta una sorta di introduzione didattica al paracadutismo sportivo, il lancio avviene a 4200 metri di altitudine con un istruttore esperto. E’ rivolto a tutte le persone che desiderano provare una grandissima emozione, e lanciarsi pur non avendo esperienza. E’ anche un’idea per un regalo apprezzatissimo ed originale per amici e parenti. Se si desidera regalare il lancio in tandem, basta procedere con la prenotazione che dà diritto a ricevere un voucher della durata di otto mesi entro i quali è possibile scegliere il giorno preferito per effettuare il lancio.

L’associazione ha sede a Vercelli, facilissima da raggiungere sia da Torino che da Milano, ubicata in una zona strategica, accessibile da tutte le principali località di Piemonte e Lombardia, ed è aperta tutto l’anno. Le attività proposte da A.S.D. VZONE sono riservate ai soli soci. Il costo dell’iscrizione e del tesseramento è già incluso in ciascuno dei servizi offerti.

La scuola di paracadutismo opera presso l’Aeroporto di Vercelli (ICAO: LILI) “Carlo del Prete” situato a sud di Vercelli e inizia l’attività nel 1974, è riconosciuta da ENAC per l’istruzione e la preparazione, specifica all’ottenimento della licenza di paracadutismo.

E’ anche importante sapere che gli istruttori VZONE, sono in possesso delle principali licenze nazionali ed internazionali: licenze americane USPA​​ e rating delle maggiori case costruttrici quali UPT​​ e STRONG ENTERPRISES​​​, licenze FAI​ (sporting licence) utili per prendere parte alle competizioni. Inoltre si occupano della formazione dei nuovi paracadutisti grazie al corso di paracadutismo sportivo A.F.F.,utilizzando metodologie didattiche all’avanguardia, che permette di ottenere l’abilitazione al lancio e di imparare i fondamentali necessari in poco più di un weekend. A.S.D. VZONE SKYDIVE è affiliata all’ente di promozione sportiva A.S.C. di Torino e al CONI​​​.

Edimburgo da non perdere: i belvedere più suggestivi

Edinburgh-Una miscela di atmosfere gotiche ricamate da monumenti d’impatto, scorci d’inverosimile bellezza proiettati su un centro storico ricco di leggende, la compresenza di mare, colli e corsi d’acqua: bastano per fare di Edimburgo una delle città più affascinanti d’Europa? La capitale scozzese è un lungo susseguirsi di luoghi da scoprire lentamente, e di certo non basta un giorno per visitarla. Vi sono tuttavia alcune tappe obbligatorie per chiunque metta piede in città – luoghi che giocano un ruolo fondamentale nel garantire la presenza di Edimburgo fra le città più amate per i weekend in Europa.

Un posto d’onore spetta di certo a Calton Hill, Patrimonio Unesco di immenso valore situato all’estremità orientale del centro di Edimburgo, alla fine di Princess Street. Si tratta di uno dei sette colli della città, il più importante, dato che ospita alcune delle architetture locali più significative: il National Monument, lo Scottish Parliament Building, il Nelson Monument, il Dugald Stewart Monument, la Old Royal High School, il Robert Burns Monument, il Political Martyrs’ Monument e il City Observatory. Lo spettacolo più grande, però, è il panorama che si staglia davanti al visitatore, una volta giunto in cima: lo sguardo corre lungo Princess Street, si ferma per qualche istante sui monumenti in rilievo, per poi perdersi a contemplare l’orizzonte, dopo aver oltrepassato il blu del Mare del Nord. Imperdibile.

Un’esperienza differente, ma non meno suggestiva, è offerta da Arthur’s Seat, ubicata a pochissimi chilometri dalla Old Town. In questo caso, ci troviamo di fronte al picco più alto della città, un colle di origine vulcanica di circa 250 metri, immerso nel verde dell’Holyrood Park. Per raggiungere la vetta occorre percorrere un sentiero abbastanza ripido e non proprio agevole, che, tuttavia, ripaga la fatica con una vista a 360 gradi sulla città e sui preziosi scenari naturali ai suoi piedi. Potete farvi un’idea di quel che vi aspetta con questo breve clip tratto da Trainspotting 2, che mostra la vetta di Arthur’s Seat, con i nostri Mark e Spud alle prese con un nuovo epico tête-à-tête a vent’anni dal cult d’eccezione.

Meno conosciuta, ma altrettanto meritevole di menzione, è l’incantevole spiaggia di Cramond, ubicata in un sobborgo a nord-ovest di Edimburgo, raggiungibile in circa 30 minuti di bus dal centro. Si tratta di una vasta distesa di sabbia, ricamata dalle onde scavate dall’acqua che pervade costantemente la spiaggia con piccole infiltrazioni, disegnando un paesaggio dalle atmosfere quasi lunari. Dalla spiaggia parte inoltre un sottile percorso di poco più di un miglio, che consente di arrivare all’isoletta di Cramond.

Perchè preferire un servizio di NCC al trasporto pubblico ed al servizio taxi nella città di Roma

ncc_noleggioRoma non ha bisogno di alcuna presentazione e, ogni anno, ospita turisti e professionisti che raggiungono la Citta’ Eterna per ragioni ovviamente differenti.
Chi viene nella Capitale per trascorrere qualche giorno di vacanza alla scoperta delle meraviglie archeologiche, artistiche e storiche di una città tentacolare ma ricca di atmosfere, ha l’evidente necessita’ di spostarsi per raggiungere tutte quelle mete che ha deciso di visitare. Certamente Roma non è una metropoli che annoveri solamente il centro storico come luogo in cui si concentrano le sue bellezze; è sufficiente pensare agli scavi di Ostia Antica, Lucus Feronie, San Paolo fuori le Mura, le Catacombe e altro ancora, per rendersi conto che è praticamente impossibile servirsi solo dei propri piedi per muoversi.

In questi casi si possono scegliere quelle che sono le soluzioni più ovvie rappresentate dai mezzi pubblici (autobus e metropolitana) o privati (taxi) ma ci sono delle pecche in entrambi i casi.
Analizzando i mezzi pubblici, non è una novità che il servizio sia di superficie che di metropolitana presentano delle gravi carenze che vengono evidenziate ancor di più nel caso di giornate particolari come quelle in cui sono programmati scioperi selvaggi o quando il maltempo mette in ginocchio l’intero parco dei mezzi.
Oltre a questi disagi, è all’interno degli autobus e dei vagoni della metro che molti turisti vengono ‘alleggeriti‘ del proprio portafogli e di oggetti di valore da abili ladri, abituati a colpire nei momenti a loro più indicati.

Quanto al servizio taxi, c’è da considerare il fatto che in certi momenti del giorno è praticamente impossibile trovare delle auto libere (basti pensare alle chilometriche file che si devono fare all’esterno delle stazioni ferroviarie o dell’aeroporto di Roma Fiumicino o quello di Roma Ciampino) e questo si traduce con penose attese che rubano tempo prezioso.

Stessa cosa riguarda tutti coloro che devono spostarsi per motivi di lavoro e che hanno bisogno di avere spostamenti rapidi ed efficienti perchè non possono permettersi di ritardare appuntamenti spesso fondamentali.

Una intelligente alternativa

Affidarsi ad un servizio eccellente di NCC a Roma significa avere un driver professionista a propria disposizione che può assicurare quella autonomia che è necessaria per muoversi in città e nei dintorni approfittando delle comodità di una vettura nuova e di rappresentanza che può raggiungere anche quelle zone di Roma dove sono presenti limiti di circolazione (ZTL). In modo autonomo e confortevole e facendo affidamento su una precisione garantita da un driver professionista non vivrete più nessun problema di trasporto e, al contrario, potrete godere su di una assistenza che resterà discretamente a vostro servizio per l’intera durata del noleggio riservato.
In quanto al costo vi sorprenderete positivamente quando andrete a constatare che il servizio di Noleggio Con Conducente presenterà un prezzo dove il rapporto con la qualità è decisamente a vostro favore.
Affidate ad un esperto conducente il compito dei vostri spostamenti a Roma e sarete entusiasti dei risultati che otterrete e che vi permetteranno di vivere la città nel modo ideale per soddisfare le vostre esigenze.

Transfer Roma-Porto Civitavecchia: opzioni e suggerimenti

ncc-romaChi ha la necessità di spostarsi dal porto di Civitavecchia per raggiungere il centro di Roma o di compiere il percorso inverso ha la possibilità di trovare una risposta alle proprie esigenze grazie al servizio di ncc, cioè il noleggio auto con conducente, che garantisce il massimo della comodità e della flessibilità anche in virtù della ricca gamma di modelli di veicoli che mette a disposizione. Non è difficile trovare un servizio di questo tipo, così da assicurarsi uno spostamento da e verso la Capitale a prezzi convenienti e con tutta la praticità che si possa desiderare.

Sono molteplici i vantaggi che derivano dal ricorso al servizio di ncc Roma Civitavecchia, che può essere sfruttato non solo dai turisti, ma anche da chi si trova nell’Urbe per motivi di lavoro o per qualsiasi altra ragione. Sfruttando questa opportunità, non si è costretti a subire tutti gli inconvenienti che caratterizzano il ricorso ai mezzi pubblici, spesso sporchi o frequentati da persone poco raccomandabili. Mezzi pubblici che, per altro, presentano anche altri svantaggi: gli autobus, per esempio, rischiano di essere affollati, di non arrivare in orario o di seguire tabelle orarie poco convenienti; la metropolitana, invece, di notte non è in funzione. Senza dimenticare, ovviamente, che da Civitavecchia a Roma il ricorso all’automobile è quasi obbligato.

Perché conviene usare il servizio di noleggio auto con conducente

Vista l’impossibilità di affidarsi ai mezzi pubblici per muoversi da Roma a Civitavecchia o viceversa, si può pensare all’auto: ma perché si dovrebbe usare un veicolo personale, con il rischio che venga danneggiato, quando si può usufruire del servizio di ncc? Con questa modalità si beneficia della puntualità, della comodità e della sicurezza di un’auto presa a noleggio e guidata da un conducente, che garantisce tranquillità e serenità. Non ci si deve preoccupare di guidare nel traffico – e quello di Roma è un traffico a cui non tutti sono abituati – e in più, nel corso del tragitto, ci si può dedicare ai propri affari personali, ci si può riposare o ci si può svagare come si vuole.

E non è detto che il noleggio auto con conducente sia disponibile unicamente per chi è in cerca di una soluzione di lusso: le tariffe che vengono proposte, infatti, in molti casi sono più che vantaggiose, alla portata di tutte le tasche. Ecco, quindi, che una famiglia che abbia intenzione di raggiungere il porto di Civitavecchia partendo dal centro di Roma o da qualsiasi altro quartiere della Capitale può farlo senza spendere una fortuna.

La versatilità delle proposte ncc è confermata anche dal fatto che sono diverse le vetture e le tipologie di mezzi a disposizione: che si voglia viaggiare su una berlina, su una monovolume o su un altro modello, si ha la possibilità di farlo, individuando il veicolo più in linea con le proprie necessità e con i propri gusti. Flessibilità e alti standard di qualità, insomma, caratterizzano un servizio che può essere prenotato anche in largo anticipo.

Ponte del 1° Novembre: dove andare?

Anche se i giorni sono pochi, le possibilità per trascorrere il ponte del 1° Novembre in una delle tante splendide europee, sono davvero tante ed alla portata di tutti grazie ai prezzi low cost e ai codici sconto di Expedia proposti da Best Shopping. Una di queste mete, tra le preferite di sempre, è sicuramente la romantica Parigi.
Concentrandosi sulla Parigi cosiddetta “turistica”, non si potrà che iniziare il tour da quello che viene considerato il Museo più visitato la mondo: il Louvre con la sua Gioconda di Leonardo da Vinci proseguendo poi con la visita del  grandioso Arco di Trionfo voluto da Napoleone all’inizio del XIX secolo per commemorare le sue vittorie militari, e passando a visitare la Sainte-Chapelle, uno dei massimi esempi dell’architettura gotica con le sue incantevoli vetrate.
Un’altra delle bellezze della splendida città che meritano di essere visitate è La Conciergerie si trova non molto distante dalla cattedrale di Notre-Dame, la quale rappresenta ‘ una delle costruzioni gotiche più celebri al mondo. Parigi è un vero e proprio tempio dell’arte, tanto che tappe fissi dei turisti sono anche  la Torre Eiffel, Place de la Concorde con l’obelisco del tempio di Luxor, gli eleganti Champs-Élysées, il Palazzo dell’Eliseo, la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Francese, il Palazzo del Lussemburgo, sede del Senato francese, con i suoi meravigliosi e frequentatissimi giardini, il Panthéon, chiesa e tomba di personaggi francesi famosi tra cui Voltaire, Victor Hugo, e Marie Curie.

Ponte del 1° Novembre a Dublino con il Bram Stoker Festival

La capitale irlandese in occasione del ponte del 1 novembre, si appresta a ricevere tutti i turisti con una festa di Halloween da brivido! Il Bram Stoker Festival, rappresenta la rassegna dedicata allo scrittore ed alla sua creazione più importante, il romanzo gotico Dracula. In programma eventi ed iniziative per tutta la famiglia con escursioni e passeggiate attraverso i luoghi e le strade più oscuri di Dublino. Si tratta di un vero e proprio divertimento per tutti con laboratori teatrali e scritture horror e tanti spettacoli teatrali e musicali a tema.
Anche le strade di Dublino saranno invase da tantissimi eventi, e da non perdere le fantastiche proposte allestite per l’occasione al Castello di Dublino, alla Cattedrale di St. Patrick e al Municipio, dove ci sarà la caccia al vampiro, uno degli eventi più attesi del ricchissimo programma.

Ponte del 1° Novembre a Stoccolma

Si potrebbe considerare una meta insolita per il Ponte del 1° Novembre, ma Stoccolma è una meta di grande fascino.

La capitale della Svezia, è anche considerata una delle città più “verdi”, dalla dalla multiculturalità, in grado di distinguere Stoccolma, ricca anche di musei e grande patrimonio artistico.
Stoccolma offre prezzi ragionevoli per questo può considerarsi a tutti gli effetti una meta da prendere in considerazione per la meta di Ognissanti.
Naturalmente è bene partire con abiti pesanti, perchè il clima non sarà certamente clemente, ma anche questo fa parte del fascino della capitale svedese.
Una delle principali attrazioni di Stoccolma sono i Musei, da visitare sicuramente il  Museo Vasa e il Moderna Museet. Il primo custodisce l’unica nave del 1600 al mondo: un vascello lungo 69 metri che occupa buona parte del museo. Il secondo invece è il Museo di Arte Moderna. Situato sull’isoletta di Skeppsholmen, permette di ammirare i capolavori di Dalì, Picasso, Matisse e Derkert, oltre ad opere di artisti contemporanei.

Ma Stoccolma non è solo arte e Musei, infatti, durante il ponte del 1 novembre è bello passeggiare per le stradine del centro storico medievale, fermarsi nei bar che si affacciano sulle piazze, ammirare la cura dei parchi e delle aree verdi di Stoccolma, ricordiamo che si parla inglese.

Si chiama Gamla Stan la parte medievale della città, uno dei centri meglio conservati d’Europa, qui è possibile fare shopping e cenere nei caratteristici ristorantini, la caratteristica di questo luogo sono le casette tutte colorate. Qui si trova anche il Palazzo Reale, uno dei più grandi edifici civili al mondo con le sue oltre 600 stanze. Al suo interno si trova anche l’Armeria Reale, tutta da vedere così come Stortorget, la più antica piazza cittadina.

Da visitare anche Hamngatan e piazza Nybroplan, imponente e lussuosa. Qui si trovano anche il teatro drammatico ed il Berzelii Park. Nei pressi di quest’ultimo sono concentrati alcuni dei più gettonati locali di Stoccolma.

Vacanza a Palermo. I luoghi migliori da visitare

In questo articolo ti svelerò quelli che, secondo me, sono i migliori luoghi da vedere a Palermo. Sono strade, monumenti e luoghi d’ interesse imperdibili, che ti fanno vivere la città in tutte le sue sfaccettature. Ogni angolo del capoluogo siciliano offre uno scorcio urbano, racconta una storia e trasmette emozioni diverse. Queste caratteristiche sono comuni a molte città e borghi siciliani.

Grazie a questa caratteristiche, anche quest’anno, la Sicilia si è confermata tra le mete preferite degli italiani. L’isola è sinonimo di vacanza all’insegna del relax, del mare, della cultura artistica, popolare e culinaria. In particolare i dintorni di Palermo e di Catania sono i centri più visitati della Sicilia. Ma come ti ho già detto, in questo articolo parleremo dei posti da visitare a Palermo, anche perchè, fare una vacanza a Palermo equivale a visitare l’intera Sicilia.

La via del Cassaro, la strada più turistica di Palermo

Il Cassaro è la strada più antica della città, attualmente corrisponde all’attuale Corso Vittorio Emanuele. Fondata dai Fenici, si ritiene che intorno a essa si sviluppò l’intera città. Nel corso dei secoli è sempre stata il centro commerciale – e poi turistico – di Palermo.

Percorrendo la via del Cassaro si possono ammirare molti dei principali monumenti di Palermo, infatti, nessuno può dire di aver visitato Palermo se non ha mai percorso questa lunga strada.

Ecco un elenco dei monumenti che troverai percorrendo la via del Cassaro:

  • Porta Nuova
  • Piazza del Parlamento
  • Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina al suo interno
  • Seminario Arcivescovile
  • Palazzo Arcivescovile
  • Cattedrale di Palermo
  • Chiesa del Santissimo Salvatore
  • Collegio Massimo dei Gesuiti
  • Chiesa di San Giuseppe dei Teatini
  • Piazza Vigliena o dei Quattro Canti e adiacente Piazza Pretoria
  • Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria
  • Chiesa di San Matteo al Cassaro
  • Chiesa di San Giovanni dei Napoletani
  • Porta Felice
  • Foro Italico

Visitando i monumenti che ti ho elencato sopra, si può dire che hai visto la parte più turistica di Palermo, quella più conosciuta. La via inizia da Porta Nuova, nel centro città, e continua fino ad arrivare al mare sul Foro Italico.

I mercati storici di Ballarò, Vucciria e Capo

Una visita ai mercati storici è d’obbligo, sopratutto per chi crede che la comprensione di un luogo e di un popolo passi anche dalla conoscenza dei cibi e dei sapori della cucina locale. Visitando i mercati storici, si può partecipare alla vita quotidiana dei cittadini palermitani, è in questi luoghi che si manifesta la vera anima di Palermo. I più antichi e interessanti mercati storici di Palermo sono: Ballarò, la Vucciria e il Capo. Il venditore e l’acquirente che contrattano, i bambini che giocano per le strade, la folla multiculturale che gremisce la piazza, gli odori che si mescolano con i suoni. Ovviamente si possono acquistare prodotti locali di ogni tipo, pesce, carne, frutta, ortaggi e formaggi di ogni genere. Si possono gustare anche i prodotti dello street food, oltre ai classici mercanti infatti, ci sono molti venditori ambulanti in cui è possibile acquistare prodotti come il pane con la milza, le panelle, lo sfincione, ecc..

Il Giardino di Ballarò, b&b e boutique d’arte

Il Giardino di Ballarò è un bed and breakfast a Palermo nel centro storico ma è anche una boutique d’arte. È una sorta di galleria dove vi sono opere in ceramica, quadri, mobili e vasi di vario genere realizzate da artisti e artigiani locali. Tutti oggetti di grande valore, alcuni di questi possono anche essere acquistati. La struttura stessa è molto antica, faceva parte di un palazzo nobiliare del XVIII secolo. Dopo essere stata ristrutturata, ha portato alla luce diverse parti architettoniche dell’epoca, come gli archi in pietra. Dal nome stesso è facile intuire che vi è un giardino, molto antico anche questo, realizzato in pietra e circondato da diverse piante. Anche se non soggiornate al bed and breakfast il Giardino di Ballarò, vi consiglio di visitarlo per via della ricca collezione di ceramiche siciliane e per la bellezza del luogo stesso.

Palau, una delle aree più panoramiche della Costa Smeralda in Sardegna

PalauLa Sardegna è la regione ideale per vacanze da sogno, con il più alto numero di spiagge e calette incontaminate, che hanno ben poco da invidiare alle isole caraibiche. La grandezza di questa bellissima isola permette di attraversare diversi paesaggi con caratteristiche molto diverse. Tra le zone più belle e gettonate per gustare dele vacanze indimenticali c’è sicuramente la Gallura, con la sua blasonatissima Costa Smeralda. Una zona magnifica, caratterizzata da una storia millenaria, con bellissime spiagge di sabbia bianca fine e rocce granitiche.

La fantastica e magica zona di Palau

Palau è una delle aree più panoramiche della costa nord-orientale della Sardegna, di fronte all’isola della Maddalena. La peculiarità di questa zona sono le sue coste, modellate artisticamente dalla natura e uniche al mondo. Qui si trovano le spiagge di Porto Cuncato, Le Piscine e Talmone, spiagge incastonate in calette dai panorami mozzafiato e con acque trasparenti. Nella zona di Palau sono tante le spiagge da visitare, ma una delle più belle è sicuramente Cala di Trana, che si raggiunge solo via mare o a piedi. Si tratta di una piccola baia, compresa tra due grandi rocce granitiche con suggestive dune di sabbia, immersa tra ginepri e lentischi. Un vero e proprio paradiso, dove tra la sabbia rosata e il mare cristallino, si possono trascorrere ore di assoluta tranquillità e riservatezza.

I villaggi turistici di Palau – Costa Smeralda

Palau è una zona della Costa Smeralda ricchissima di villaggi turistici, situati nella maggior parte dei casi fuori del paese, a ridosso del bellissimo mare che caratterizza questa zona. Il paese di Palau infatti gode di un’invidiabile posizione, vicino all’arcipelago della Maddalena, con bellissime spiagge e calette nascoste.

Tra i gli hotel più gettonati di questa zona c’è l’IGV Club Santaclara, ubicato dietro alla Baia di Porto Rafael, situato proprio di fronte all’isola di Spargi e alla Maddalena, circondato da un paesaggio naturale di una bellezza straordinaria. L’IGV Club Santaclara, adagiato su una collinetta che rievoca la bellezza architettonica di un antico colorato borgo toscano, attorniato da un giardino botanico di piante dalle rare essenze e multicolori, dotato di certificazione ISO 14001, con impatto ambientale zero,è organizzato come un qualsiasi altro villaggio turistico in Costa Smeralda, ma con servizi alberghieri di alto livello, è un luogo dove natura, divertimento e relax si fondono per creare il luogo per una vacanza da sogno. Un luogo dove trascorrere giorni di relax a contatto con la natura, ma anche divertirsi in compagnia di uno staff qualificato e discreto che sa proporre un programma diurno e serale di intrattenimento e tanto sport, per adulti e ragazzi dove anche i piccolissimi sono accolti. L’IGV Club Santaclara è molto più di un semplice villaggio turistico: è una realtà dove la natura si sposa perfettamente con l’architettura della struttura, che ha come sfondo una splendida baia su un mare limpido e cristallino. La struttura ha una spiaggia attrezzata con ombrelloni, lettini e sdraio, raggiungibile con una meravigliosa passeggiata a piedi attraverso i colori e gli odori forti della macchia mediterranea e dei ginepri.

Cosa vedere e cosa fare a Palau

Palau è uno dei centri turistici della Costa Smeralda più belli e più visitati. Dal suo bellissimo porto, partono ogni giorno le escursioni in barca per visitare il Parco Nazionale dell’Arcipelago. Giri i barca a vela che permettono di scoprire luoghi incontaminati e di godere di panorami mozzafiato, circondati da un mare incantevole e da una natura selvaggia. Il centro di Palau e il porto sono luoghi molto vissuti anche di sera, con un grande viavai di turisti che percorrono le strade del paese tra ristorantini e mercatini. Da Palau, attraverso una comoda strada, è possibile raggiungere anche Porto Rafael, con le sue lunghe spiagge, dove si praticano windsurf e kite. Facilmente raggiungibile da qui anche Capo d’Orso, un’area turistica bellissima dove il vento e la salsedine hanno modellato le rocce, dando vita ad uno zoo di pietra di cui l’esemplare più famoso è l’Orso.

San Mauro Mare ottiene la bandiera blu e verde 2016

mareSpiaggia a misura di bambino a San Mauro Mare che ottiene la bandiera verde ed ottiene così l’importante riconoscimento per la stagione turistica.

La bandiera verde rappresenta il riconoscimento affidato ai pediatri italiani per le spiagge in grado di distinguersi in merito ai migliori servizi dedicati alle famiglie ed ai bambini.

Un grande risultato per la bellissima ed ospitale cittadina, meta di vacanza di tantissime famiglie italiane ed estere, che già vanta il riconoscimento, da diversi anni, del vessillo della bandiera blu per la qualità delle acque del mare e per i servizi e l’attenzione all’ambiente.

La bandiera verde è stata ritirata in data 16 Aprile scorso durante la cerimonia di consegna a San Benedetto del Tronto dall’assessore al turismo, Stefania Presti.

Questa straordinaria iniziativa nasce con lo scopo di identificare quei litorali le cui caratteristiche corrispondono meglio alle esigenze di un bambino in spiaggia e per le meglio sicure. La lista quest’anno ha raggiunto quota 134 località, e serve alle famiglie più attente per decidere dove trascorrere e prenotare le vacanze estive o il weekend al mare con tutta la famiglia. Se San Mauro è “green”, lo sono anche i suoi alberghi: basti pensare all’Hotel Villa di Gaia di Sandro Campana, insignito del bollino di Green Tourism, poichè utilizza solo energia termica solare e prodotti bio a km zero.

Criteri di assegnazione della bandiera verde

I criteri di assegnazione della bandiera verde sono diversi, ma gli stessi prevedono che la spiaggia, oltre a risultare pulita per muoversi in libertà e giocare, offra anche ampi spazi tra gli ombrelloni e acqua limpida e bassa vicino alla riva.

Per poter fare questa valutazione, vengono interpellati enti ed istituzioni di monitoraggio.
Per ottenere il riconoscimento ambito della bandiera verde, le spiagge devono anche essere dotate di bagnini, aree destinate ai giochi, spazi per il cambio del pannolino e per l’allattamento, oltre che possedere ristoranti, bar, gelaterie, punti di ristoro nelle vicinanze.

Al fine di determinare le migliori spiagge bandiera verde, sono stati chiamati al giudizio, un campione di 196 pediatri, mentre l’intero lavoro è stato curato dal pediatra di Milano Italo Farnetani. Per il 2016 sono state selezionate 34 nuove spiagge rispetto all’anno scorso, e per ogni regione costiera italiana è stata selezionata almeno una spiaggia.

Bandiera blu

Ogni anno enti che si occupano di ecologia assegnano le ‘bandiere blu’ alle spiagge più pulite e meglio attrezzate del litorale italiano. La Regione Emilia Romagna arriva a quota sette bandiere blu 2016. Ravenna-Lidi Ravennati e Cervia-Milano Marittima-Pinarella confermano, anche per quest’anno, le Bandiere Blu, il riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for Environmental Education (Fee) che premia la qualità delle acque di balneazione ma anche il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche. Lo riporta l’Ansa.
Vengono così scelte le spiagge in grado di valorizzare ampiamente i servizi destinati ai turisti, ai bambini, ai diversamente abili e con ampi tratti di spiaggia libera.

Non solo, gli stabilimenti balneari sono dotati di ristorante, campi da gioco, baby club, animazione, docce calde e alcuni sono attrezzati con aree per gli amici a quattro zampe. San Mauro a Mare si distingue anche per essere la prima spiaggia per la balneazione dei cani.

Capiamo quando si può avere un risarcimento bagaglio smarrito

Con l’’arrivo della stagione estiva il numero delle persone che si prepara a partire aumenta notevolmente e, contemporaneamente, crescono i casi di risarcimento smarrimento bagaglio.

Quando si arriva in aeroporto i passeggeri si apprestano a registrare il proprio bagaglio presso le compagnie aeree per poterlo trasportare in stiva. La registrazione viene effettuata sul biglietto di volo del passeggero al quale viene rilasciata una ricevuta, ovvero un’etichetta nominativa che contiene nome, cognome, indirizzo e recapito telefonico. È importante fare attenzione alla presenza di eventuali etichette applicate nei viaggi precedenti, in quanto, in caso di smarrimento possono generare confusione.

Una volta raggiunta la propria destinazione cosa succede se ci accorgiamo che il nostro bagaglio è stato smarrito o danneggiato?

Per prima cosa bisogna recarsi all’’ufficio oggetti smarriti per effettuarne la denuncia ed aprire un rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio.

Se il ritrovamento del bagaglio avviene entro i 21 giorni è possibile richiedere un rimborso spese per l’acquisto di oggetti personali, previa presentazione di scontrini e ricevute. Se entro 7 giorni il bagaglio viene riconsegnato danneggiato, anche in questo caso si può essere rimborsati. Una volta trascorsi 21 giorni, se il ritrovamento non è avvenuto allora il bagaglio potrà essere considerato smarrito e si potrà procedere alla richiesta di un risarcimento.

Quando e a quanto ammonta il risarcimento bagaglio smarrito, danneggiato o consegnato in ritardo?

L’indennizzo può avvenire entro i 2 anni dall’arrivo a destinazione.

Per le compagnie aeree che appartengono all’’Unione Europea e aderenti alla Convenzione di Montreal si può avere un risarcimento fino a 1164,00 Euro.

Per le compagnie appartenenti alla Convenzione di Varsavia, invece, è previsto un rimborso di 19 Euro per ogni Kg di peso del bagaglio.

È possibile avere maggiori informazioni al riguardo consultando la carta dei diritti del passeggero oppure il sito www.ritardatapartenza.it

Edilizia a Roma: le proposte di Torrino Mezzocammino

Tra le tante proposte di Progedil 90 a Roma, quelle di Torrino Mezzocammino sono consigliate in modo particolare a chi ha voglia di un’abitazione in mezzo al verde ma, al tempo stesso, non ha intenzione di fare a meno di tutte le comodità che contraddistinguono il centro. In questo nuovo quartiere della Capitale, infatti, si possono apprezzare tutti i più elevati standard urbanistici, a metà stradatra l’Eur e il mare: Progedil 90 mette a disposizione gli appartamenti di una palazzina su tre piani che sta per essere realizzata e promette di assicurare il massimo del comfort. Insomma, un comprensorio moderno e dotato di tutti i servizi che si possono desiderare, con appartamenti eleganti che saranno consegnati già arredati: cosa si potrebbe desiderare in più?

La palazzina si distinguerà rispetto alle altre case a Torrino Mezzocammino per le finiture di pregio: si tratta di un edificio concepito e studiato tenendo conto delle normative più recenti in materia di sicurezza antisismica. Lo dimostrano, per esempio, i pavimenti delle varie unità abitative, che saranno realizzati in gres porcellanato abbinato a smalti negli angoli cottura e nei bagni. E non è tutto: le tamponature saranno in klinker o cortina, mentre una doppia guaina armata al poliestere sarà impiegata per rendere impermeabili i lastrici di copertura calpestabili.

Da Progedil 90 ci si può attendere il meglio

La palazzina sarà costruita, insomma, con lo scopo di migliorare la qualità della vita di chi la abiterà: a Torrino Mezzocammino, tutto questo sarà possibile anche grazie alla quiete e alla tranquillità di un quartiere che mette a disposizione spazi verdi decisamente ampi, strade larghe e piste ciclabili. Qui, in sintesi, ci si può dimenticare dei problemi di traffico che affliggono molte altre zone di Roma, così come non ci sono inconvenienti dal punto di vista dei parcheggi. Tanto verde e, in più, le comodità peculiari di una città di grandi dimensioni, a testimonianza di infrastrutture di livello e di servizi ottimali.

A pochi passi dalla palazzina di Progedil 90 si trovano uffici e mercati, ma anche centri commerciali e scuole. Non vanno dimenticati, poi, i collegamenti più che utili sia dal punto di vista dei mezzi di trasporto pubblici che per chi preferisce muoversi in auto: la vicinanza del Grande Raccordo Anulare è molto apprezzabile, e lo stesso si può dire anche per la presenza, nei paraggi, della linea Atac 787, grazie alla quale il quartiere è collegato alla metro B, e in particolare alla fermata Magliana.

Tornando alle caratteristiche degli appartamenti, vale la pena di citare la disponibilità della tv terrestre e satellitare, precisando che la sicurezza sarà garantita da un portoncino di ingresso blindato munito di serratura di servizio e serratura di sicurezza, occhio magico e cilindro europeo. Grande attenzione sarà prestata anche al risparmio energetico, con gli infissi esterni in alluminio o in legno.