Alla scoperta della costiera amalfitana

Giardini di Villa Cimbrone

I Giardini di Villa Cimbrone fanno parte delle “visite” obbligate di chi va alla scoperta della costiera amalfitana. Dalla terrazza panoramica la vista è davvero indescrivibile, e non esiste meta più rilassante in mezzo ad ogni varietà di fiori e alberi. C’è chi definisce Villa Cimbrone, il “luogo dell’anima”, quindi se vi trovate a Ravello, non dovete assolutamente perdere le meravigliose rose.
Ravello è un paese ricco di fascino della costiera amalfitana, e le sue ville restano per molti un “mito” senza tempo. Un luogo incantevole, location perfetta per matrimoni da favola. A differenza di Villa Rufolo, che vi accoglie all’ingresso di Ravello, Villa Cimbrone si lascia trovare “casualmente”, ed una volta trovata quest’oasi di pace, si entra davvero in quelle che possiamo definire le “meraviglie del mondo”.

Il Duomo di Sant’Andrea Apostolo

Il Duomo di Sant’Andrea Apostolo si trova ad a Amalfi, ed è un vero capolavoro dell’arte. Occorre percorrere una scalinata ripida per accedere a quest’altra meraviglia che riflette la massima manifestazione dell’architettura. Il Duomo è una “perla” maestosa incastonata tra le abitazioni di Amalfi che sembra vogliano proteggerlo. Potrebbe anche essere un’idea arrivare ad Amalfi in barca da Positano… Emozionante sarà anche per tutti la visita alla cripta di S. Andrea e le meravigliose icone artistiche e religiose. Una volta raggiunta Piazza Duomo, non si può che restare incantati dalla vista del prezioso mosaico che ricopre la facciata della Cattedrale e che rappresenta Cristo in mezzo agli Evangelisti. Un’immagine quasi surreale,

Le Vigne di Raito

All’inizio della Costiera Amalfitana, poco lontano da Vietri Sul Mare, affacciate sul Golfo di Salerno, si trovano le Vigne di Raito in una delle viste più belle del mondo. Le Vigne di Raito sono curate meticolosamente, accarezzate dai venti e bagnate dalla rugiada. Potrebbero anche essere fonte di qualche meravigliosa poesia.
La degustazione degli ottimi vini dell’azienda è accompagnata da delizie del territorio. E non si può nemmeno passare per Vietri e non visitare il Museo della Ceramica.

Valle delle Ferriere

Se partire da piazza del Duomo di Amalfi, potete incamminarvi seguendo il sentiero che inizia con una ripida scalinata ed addentrarvi in un bosco fitto dove scorre il fiume e le cascate che si fanno sempre più imponenti. Seguendo questo percorso arrivate alla Valle delle Ferriere. Qui sarete circondati da felci, pioppi e alberi secolari, l’acqua è potabile, ed il luogo si trova anche a pochi minuti di macchina da Pomigliano. Un luogo davvero paradisiaco.

Amalfi Musical

Non pensate che sia la solita attrazione per i turisti, Amalfi Musical rappresenta la piena essenza delle emozioni di coloro che stanno per andare alla scoperta di una magica fiaba. Gli spettatori diventano parte integrante dello spettacolo, grazie alla vista a 360°. Le scene si snodano da ogni lato, la musica è straordinaria ed anche gli attori sono molto talentuosi.
Il musical narra la storia d’amore tra due giovani amalfitani all’alba del primo millennio… il resto è da vedere!

Sol’Art Ceramiche

Le ceramiche di Vietri, sono tutte particolari, però se vi recate da Sol’Art Ceramiche, avrete subito modo di rendervi conto che la ceramica diventa “un’opera d’arte”, tant’è che per molti turisti, sia italiani che stranieri, anche Sol’Art Ceramiche è diventata una tappa obbligatoria.

In viaggio a Riccione: i migliori itinerari turistici

Riccione è conosciuta in tutta Italia per essere la patria del divertimento e della vita notturna. Non tutti sanno però che Riccione è molto di più. Esiste anche una Riccione culturale e storica che attira intellettuali e benpensanti, visto il ricco programma di iniziative ed eventi che concernono l’arte, la storia, il teatro, la cultura e la letteratura.

Sia in estate che d’inverno Riccione è una città viva e ricca di iniziative, non solo per bambini e ragazzi ma anche per adulti. Grazie alla presenza di un vasto percorso ciclabile, Riccione è divenuta famosa per i suoi itinerari cicloturistici, sia a ridosso del mare che nella verde e lussureggiante campagna circostante. Non a caso Riccione è soprannominata la Perla Verde dell’Adriatico. Anche l’enogastronomia riveste un ruolo fondamentale dato che la città marinara propone tantissime rassegne enogastronomiche ed è ricca di locali che preparano squisiti menu a base di carne, pesce, verdura, senza dimenticare l’immancabile piadina romagnola. Per gli amanti del benessere Riccione offre meravigliosi pacchetti turistici che prevedono spesso l’ingresso gratuito nelle Terme di Riccione, famose per le loro acque curative. Insomma, la località romagnola offre svagi per tutti i gusti: Hotel Riccione Vacanze ha sintetizzato al meglio questo concetto in una simpatica infografica sulle “10 cose da fare” nella Perla Verde.

Sport e Divertimento

A Riccione lo sport è di casa, così come il divertimento. In estate Riccione è infatti la meta preferita di tutti quei ragazzi che in Riviera cercano locali notturni trendy e alla moda. La Movida riccionese è sempre viva anche in inverno proponendo continuamente nuove serate che prevedono migliori dj protagonisti delle folli notti rivierasche, tra discoteche come Peter Pan, Pascià, Prince. Le famiglie scelgono Riccione anche per il divertimento dei loro bambini, vista l’ampia varietà di iniziative proposte dal comune per divertire i più piccini tra laboratori didattici e iniziative ludico-culturali. Il parco Oltremare di Riccione è la meta preferita dei bambini che non aspettano altro che conoscere i bellissimi delfini pronti a esibirsi nelle più belle evoluzioni aeree. Il parco Aquafan invece attende tutti coloro, grandi e piccini, che non rinunciano a un weekend tra scivoli d’acqua e adrenalina. In estate Riccione offre anche la rassegna cinematografica Cinema in Giardino, il famoso cinema all’aperto. In inverno il divertimento prosegue nelle sale del multiplex Cinepalace. Gli amanti dello sport a Riccione troveranno tutto ciò che possono immaginare. Sia gli stabilimenti balneari che lo Stadio del Nuoto di Riccione ospitano periodicamente campionati di sport acquatici, lezioni di nuoto, itinerari per appassionati di cicloturismo, campionati di calcio e calcetto, lezioni di squash, pallavolo, baseball, windsurf, kitesurf, canoa, e qualsiasi altro sport da spiaggia che si desideri.

Itinerari tra Cultura e Storia

villa franceschi riccioneA Riccione la cultura è di casa visto il grande ventaglio di opportunità che il Comune mette a disposizione di cittadini e turisti. Grande evento di richiamo per gli amanti della cultura è senz’altro il prestigioso ex Premio Ilaria Alpi ora DIG per il giornalismo d’inchiesta. Da ricordare anche l’importante Premio Riccione Teatro, che premia le più belle opere teatrali inedite. Il sistema culturale riccionese viene costantemente valorizzato grazie a importanti iniziative e rassegne volte a sottolineare fondamentali ambiti artistici e culturali del territorio. Molto attivo al riguardo è il Museo del territorio e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi di Riccione, che ogni anno ospitano mostre e rassegne storico-archeologiche. Diversi laboratori sono indirizzati ai bambini e alle scolaresche. Riccione vanta anche un’importante stagione teatrale autunnale che ospita nella perla verde i migliori attori italiani. Gli amanti della musica d’autore apprezzano particolarmente la rassegna Jazz volta a rilanciare questo importante genere musicale. Anche gli amanti della fotografia a Riccione trovano un loro spazio grazie alla rassegna Racconti dal Mondo, che ogni anno in biblioteca a Riccione ospita mostre fotografiche dal mondo. Da non dimenticare anche le grandi rassegne cinematografiche come Grande Musica sul Grande Schermo e Grande Arte sul Grande Schermo che periodicamente prevedono proiezioni cinematografiche di importanti opere drammaturgiche e capolavori d’arte dai più bei musei del mondo.

Relax e Benessere

terme riccioneRiccione è la patria delle Terme e di coloro che cercano relax e benessere. Riccione Terme è il famoso stabilimento termale che sorge in uno spazio verde lussureggiante a due passi dal mare. Qui migliaia di persone transitano ogni anno per avvalersi delle migliori tecnologie mediche all’avanguardia e godere i benefici delle 4 fonti di Riccione Terme: sulfuree-salso-bromo-iodiche-magnesiache. I preziosi elementi termali lavorano in armonia per ristabilire il benessere e la cura di corpo e mente. Non solo benessere e salute, ma anche bellezza estetica: tutto ciò e molto altro è possibile grazie all’Oasi Spa di Riccione Terme. Si tratta di uno spazio dove prestigiosi prodotti cosmetici si uniscono ai migliori trattamenti per la pelle del viso e il corpo. Tantissime le proposte tra percorsi termali sensoriali, massaggi e pacchetti viso-corpo. Sono tantissimi gli hotel di Riccione che prevedono pacchetti speciali con ingresso ridotto alle terme o speciali itinerari turistici con eventi all’insegna del wellness e del relax. Molte spiagge e hotel in estate offrono anche piscine idromassaggio, bagno turco, acqua gym, sezioni di sport acquatici e sport all’aria aperta, gite in barca a vela, lezioni di ginnastica e yoga.

Su e giù per l’Umbria

Umbria… significa anche scoprire gli antichi sapori che contraddistinguono questa magnifica terra, e mangiando in un ristorante a Spoleto si ha la possibilità di assaggiare alcune delle pietanze tipiche che fanno parte della cultura e della storia di questa regione.

Molto presenti nella cucina tipica umbra sono ingredienti come il tartufo nero di Norcia e l’olio extra vergine di oliva ottimo per condire qualsiasi portata.

A Spoleto, il ristorante Il Mio Vinaio grazie alla sua cucina tipica umbra e alle materie prime impiegate di ottima qualità, riesce a trasmettere tramite i suoi piatti i profumi e i gusti della magnifica Umbria, produttrice di ottimi prodotti culinari famosi in tutto il mondo.

E’ con prodotti tipici locali, infatti, che questo ristorante prepara i suoi piatti. In prima posizione troviamo il saporito e inconfondibile tartufo nero di Norcia e le ottime carni alla brace con cui vengono sfornati i secondi piatti.

Per i primi piatti invece trovano spazio alcune tra le specialità del ristorante quali pappardelle alla al cinghiale, strangozzi al tartufo fresco, tagliatelle al ragù e vari tipi di zuppa; ovviamente la pasta è rigorosamente fatta in casa.

Per chi volesse provare questo ristorante basterà fare una passeggiata nella città, si trova in una posizione centralissima, distante pochi passi dai monumenti più belli di Spoleto.

La bontà dei prodotti tipici umbri

Mangiare piace a molti e quando si tratta di parlare ma soprattutto di assaggiare i prodotti tipici umbri, davvero diventa difficile riuscire a resiste al piacere di sedersi a tavola. La regione infatti è ricca di rassegne gastronomiche e anche di prodotti artigianali che rappresentano tutti i sapori della terra. Ovviamente se ci sediamo a tavola non possiamo non partire con l’apprezzare le varie tipologie di pane umbro: Pan caciato, Pan nociato, Pane casereccio, Pane di strettura, il Pane di Terni, per poi passare alla pizza di Pasqua e alla Torta al testo. Accanto al pane fa coppia la bruschetta umbra che si prepara con l’aglio schiacciato e si condisce con olio di Spoleto e una spruzzatina di sale.
Se siete amanti della pasta non potete non gustare le ciriole che sono tagliatelle casarecce simili ai pizzoccheri Valtellinesi, e gli spaghetti con il tartufo di Spoleto. Fra i piatti maggiormente apprezzati vi sono i Cardi al Grifo, piatto contadino molto apprezzato, con carne di vitello e fegatini di pollo, la Regina in porchetta, ovvero la carpa cucinata allo spiedo, le cappelle di funghi alla griglia, passando per il dolce tipico ovvero gli strufoli, dolce tipico carnevalesco.

Il Sagrantino di Montefalco D.OC.G è un’altro tra i prodotti tipici umbri, mentre il più prezioso probabilmente il tartufo nero di Norcia. Sempre Norcia inoltre conserva un’antica tradizione per i salumi. Altro “oro” è l’olio extravergine di oliva Trevi, veramente ottimo. Ugualmente eccellenti sono i formaggi e le famose lenticchie di Castelluccio.
L’Umbria vanta anche la produzione di vini italiani di ottima qualità. Fra i vini rossi prevale il Rosso di Torgiano il Rosso di Montefalco e il Rosso dei Colli Amerini. Sulla sfera mondiale è protagonista il Sagrantino di Montefalco. Meno conosciuto è il vino bianco umbro ma comunque valido da assaporare come giusto il Grechetto l’ Orvieto Classico e il Bianco dei Colli Amerini e dei Colli del Trasimeno. Infine quando si parla dei prodotti tipici umbri non possiamo rivolgerci con grande ammirazione all’artigianato che mostra tutta la sua preziosa arte e tradizione nelle ceramiche artistiche ed umbre.

Antichi Sapori Umbri produce in proprio una vasta gamma di leccornie tipiche regionali: tartufo, salse, marmellate, sughi, creme dolci e salate, confetture, condimenti e olii aromatizzati. Prodotti assolutamente privi di conservanti e coloranti, realizzati secondo le antiche ricette e lavorazioni tradizionali per conservarne intatto il sapore originario grazie anche all’utilizzo di ingredienti genuini.
Se prima era possibile acquistare gli antichi sapori umbri solamente in loco, a Spoleto, da oggi chiunque può portare a casa queste bontà. Grazie al nuovo sito web www.antichisaporiumbri.com, infatti, la vendita di tartufo, salse, marmellate e sughi avviene anche on-line tramite la sezione e-shop. Chiunque potrà dunque assaporare le specialità di casa come la salsa tartufata, la salsa francescana, realizzata con olive verdi, olive nere e tartufo estivo, oppure quella etrusca, un mix di carciofi, olive nere, peperoncino. Imperdibili i sughi con tartufi e funghi o carciofi e olive nere, mentre assolutamente peculiari sono le creme di carote e frutta disponibili in cinque diversi assortimenti. Ci sono poi paté, confetture di vino, olii aromatizzati e condimenti di ogni genere. Dulcis in fundo, le delizie di frutta, marmellate prive di pectina e additivi da spalmare su pane, fette biscottate e toast.

Dove dormire

Con il caldo torrido di queste giornate estive, la mente corre giocoforza in vacanza. Tutti vorremmo partire, preferibilmente verso una meta rinfrescante e rilassante, per ricaricare le pile dopo un lungo anno di lavoro e stress.
Tra le mete sicuramente più gettonate per raggiungere questi scopi c’è l’Umbria, incantevole regione del centro Italia, raggiungibile da tutto il paese grazie alla sua collocazione favorevole.

Per coniugare risparmio, relax, qualità dei servizi e conoscenza approfondita del territorio, della sua cucina e tradizioni, la soluzione ideale consiste nel soggiornare in un agriturismo in Umbria. Negli agriturismi, infatti, si trovano tariffe convenienti, inferiori a quelli degli hotel, e la loro posizione è solitamente in mezzo alla natura, immersi nelle colline umbre. In queste case vacanza si viene accolti con calore e ospitalità, tratto tipico di una gestione prevalentemente famigliare e generazionale. Come dimenticare poi i vantaggi offerti dalla cucina di un agriturismo umbro, da cui vengono sfornati soltanto piatti genuini preparati con i prodotti della terra, spesso coltivati in proprio. Qui sarà possibile assaporare tutte le specialità locali…
Ormai dotati di tutti i comfort di un hotel, molti agriturismi sono inoltre dotati di piscina, sovente all’interno di un giardino o una grande area verde, il top per refrigerarsi e rilassarsi. Pronti per una vacanza in un agriturismo in Umbria?

Le meraviglie architettoniche di Torino

Conosciuta per la ricca vita culturale, il patrimonio artistico, le piazze monumentali, la storia e la tradizione gastronomica, Torino è senza dubbio una delle più belle città d’Italia. Non esiste un periodo migliore rispetto a un altro per decidere di trascorrervi qualche giorno di vacanza. La località piemontese ha, infatti, un volto diverso ma ugualmente interessante in ogni stagione e accoglie durante tutto l’arco dell’anno eventi e manifestazioni che vanno da rassegne culturali a mostre d’arte passando per concerti in piazza e per grandi eventi cinematografici.

Non è quindi un caso che oltre ad essere città della grande industria italiana, dell’arte e della storia, anche in virtù del suo passato da “capitale”, Torino sia anche una città dalla forte attrazione turistica. Se decidete di visitare la città non avrete problemi nel trovare una struttura che si adatti alla perfezione alle vostre esigenze; potrete trovare facilmente confortevoli hotel nel centro di Torino, o sistemazioni poste nelle zone più periferiche ma non per questo di qualità inferiore.

Torino la città dell’architettura

Chi ama l’architettura non potrà non inserire Torino tra le sue mete di viaggio. La città ospita decine di attrazioni che fanno la felicità degli appassionati d’arte.

Lo stile architettonico di Torino, infatti, è ricchissimo. Per ammirare il volto medioevale della città vi basterà recarvi presso la Chiesa di San Domenico, una splendida costruzione in stile gotico, considerata come il “reperto” di epoca medioevale più importante della città. La costruzione di questa bella chiesa ebbe inizio nel 1227, sebbene nella seconda metà del secolo venne ampliata e poi rimaneggiata negli anni a seguire.

La specifica caratteristica di questa costruzione è quella di essere l’unica chiesa medioevale di stile gotico di tutta la città sopravvissuta insieme alla Chiesa della Consolata.

Sempre di epoca medioevale è poi la Casa dei Romagnano, della quale potrete vedere i resti al numero 9 di via Mercanti. Ugualmente suggestive sono la Casa del Senato e la Casa del Pingone. Di epoca rinascimentale sono invece la bellissima Cattedrale metropolitana di San Giovanni Battista e il Palazzo Scaglia di Verrua, sito al numero 4 di via Stampatori.

Il vostro viaggio nell’architettura torinese potrebbe proseguire presso il grandioso Palazzo Reale, patrimonio dell’umanità secondo l’Unesco. Fa parte del complesso del Palazzo anche la Galleria Sabauda, sede di una tra le pinacoteca più importanti al mondo.

Nel centro storico cittadino svetta la Mole Antonelliana, simbolo della città. Eretta nella seconda metà dell’Ottocento su progetto dell’architetto Alessandro Antonelli, la Mole Antonelliana è oggi la sede del Museo Nazionale del Cinema. Qui e nei pressi delle più importanti attrazioni troverete la più ampia scelta di strutture alberghiere. Cercare un hotel a Torino con Expedia sarà semplicissimo.

Tutte le residenze sabaude presenti a Torino hanno ricevuto il prestigioso titolo di patrimonio dell’umanità. Oltre al Palazzo Reale non mancate di ammirare Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja (piazza Castello), Palazzo Carignano (piazza Carignano), Castello del Valentino (sede della facoltà di architettura), la Villa della Regina, la Reggia di Venaria Reale (Piazza della Repubblica) e la splendida Palazzina di caccia di Stupinigi, un vero capolavoro collocato nel cuore di un parco di circa 1611,26 ettari.