Sempre più persone sono affascinate dalla possibilità di trascorrere le proprie vacanze in barca a vela. Esse infatti garantiscono il pieno relax e la pratica di stimolanti sport acquatici,  oltreché di soddisfare lo spirito di avventura tipico dell’’essere umano; si avrà, infatti, la possibilità di andare  alla scoperta di luoghi incantevoli e di angoli segreti e suggestivi. Si tratta, in altri termini, di un nuovo modo di concepire la vacanza, ben lontano da quello tradizionale cui siamo da sempre abituati. Coloro che decidono di imbarcarsi per una delle mete proposte, potrà stabilire un contatto autentico e intenso con la natura, assecondandone i ritmi lenti e pacifici: essendo immersi nei meravigliosi suoni e negli odori rigeneranti  del mare e del vento, si ritroverà in un batter d’occhi il proprio naturale equilibrio psico-fisico.

Le regole della navigazione

È bene ricordare che, qualora si decida di imbarcarsi per una piacevole vacanza, bisogna essere opportunamente preparati alla navigazione: ciò è possibile prendendo atto di alcune semplici regole. In primo luogo è importante che ciascun ospite si impegni a mantenere l’armonia a bordo: ciò implica che ogni crocierista collabori con gli altri, mettendo a disposizione le proprie capacità e la propria buona volontà in nome della collettività. A tal proposito appare fondamentale l’osservazione di due regole: 1) avere rispetto per i compagni di viaggio; 2) non difettare quanto a spirito di adattamento. Dovendo condividere uno spazio ristretto è fondamentale che ogni ospite si attenga alle principali norme della buona educazione, nel rispetto sia dei compagni di viaggio, sia di coloro che sono ormeggiati nei pressi della propria imbarcazione. Contestualmente è anche fondamentale sapersi adattare all’imprevedibilità di una vacanza in barca a vela: talora, infatti, possono esserci estemporanei cambiamenti di programmi e di orari causati dalle condizioni climatiche o da altri imprevisti. In mare bisogna sempre tener conto della possibilità di eventuali imprevisti: chi si imbarca per una crociera, infatti, deve essere preparato ad accettare variazioni di programma e di orari. In altri termini è necessario essere assolutamente flessibili e accettare di buon grado qualsiasi novità.

Se desideri ulteriori informazioni sulle vacanze in barca a vela, visita questo sito.

L’importanza dell’acqua dolce

Un’altra regola fondamentale per gli ospiti, è quella di non sprecare mai l’acqua dei rubinetti e delle docce. In barca, infatti, l’acqua dolce rappresenta un bene limitato, di cui non è possibile rifornirsi in qualsiasi momento. È obbligatorio, di conseguenza, imparare ad utilizzarla con moderazione, evitando inutili sprechi. Si consiglia, ad esempio, di effettuare un’unica doccia al dì, prima di andare a dormire. Per la detersione dei denti poi, è raccomandabile non utilizzare più di un bicchiere di acqua. Le stoviglie, infine, possono tranquillamente essere pulite con l’acqua salata.

Una meta da sogno: la Sardegna

Che la Sardegna sia una delle mete più amate dai vacanzieri di tutto il mondo è un dato di fatto. Tuttavia essa risulta essere ancora più suggestiva e mozzafiato se la si visita in barca a vela, avendo modo di scoprire anche i suoi angoli meno rinomati e raggiungibili, ma altrettanto belli.

Prenota quanto prima le tue vacanze in barca a vela Sardegna.