Gabicce Mare, splendida cittadina delle Marche, si trova ai piedi del Parco Regionale del Monte San Bartolo, a picco sul mare, da Gabicce a Pesaro, capoluogo della Provincia. Vicino a Gabicce Mare si trova il Castello di Gradara, conosciuto per la storia d’amore di Paolo e Francesca.
Lasciando la costa per l’entroterra si incontrano paesini tipici come Saludecio che propone l’Ottocento Festival e Mondaino, con il prestigioso Palio del Daino, rievocazione medievale.

Entroterra di Gabicce

Gabicce Mare deve il suo fascino proprio all’entroterra. Gabicce sorge sulle pendici settentrionali del monte San Bartolo, qui le emozioni non si possono descrivere perchè sono immense soprattutto quando lo sguardo volge alla falesia con speroni, valli e pareti a strapiombo sul mare. E’ proprio qui, nell’ entroterra di Gabicce che sorge e si sviluppa la storia del territorio. Da Coriano alla celebre Gradara, con il suo castello medievale, passando per le note Gemmano, Mondaino, Montecolombo, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo, Morciano di Romagna, Grotte di Onferno. E ancora: Saludecio, San Clemente, San Giovanni e in ultimo Sassofeltrio.

Le Grotte di Onferno

Nell’entroterra della Valconca si trovano la Riserva Naturale e le Grotte di Onferno, complesso carsico riconosciuto tra i più importanti d’Italia. Le Grotte sono scavate dalle acque di un torrente, che nel corso di millenni si è fatto strada attraverso la roccia, le grotte di Onferno si aprono alla base del grande e singolare masso gessoso su cui anticamente sorgeva il “Castrum Inferni”. La grotta ha uno sviluppo di circa 400 m. con un dislivello di 64 m. e una delle sue caratteristiche è rappresentata dalla presenza di cospicue colonie di pipistrelli (oltre 8000 esemplari).Lungo il percorso si incontrano stanze di diversa grandezza e la parte più famosa della grotta è la Sala Quirina, detta anche Sala dei Mammelloni per le grosse protuberanze coniche di gesso che sporgono dal soffitto. Questi mammelloni, spettacolari per dimensioni e numero, sono tra i più grandi d’Europa.

Sassofeltrio

La rupe di Sassofeltrio è oggi un meraviglioso giardino pubblico che dall’alto dei suoi 466 metri regala ai visitatori romantici panorami che spaziano dall’Adriatico alle turrite cime del Titano, dal monte Carpegna all’intera vallata del Conca. Il “giardino” è noto anche come “Terrazza del Montefelto”.

Il Parco di San Bartolo

Il Parco di San Bartolo si trova tra Pesaro e Gabicce sulla Litoranea, a picco sul mare, caratterizzato da sentieri ideali per fare trekking e passeggiate in mountainbike. Offre una vista spettacolare e da non perdere la panoramica al Borgo di “Fiorenzuola di Fogara”. Il Parco è frequentato da tutti gli amanti delle escursioni, ed è anche considerato un luogo molto romantico per i suoi incantevoli tramonti. Gli splendidi scenari vanno dalla campagna alla collina con boschi e vigneti tenuti in maniera davvero divina.
Percorrendo la strada panoramica San Bartolo partendo da Pesaro in zona Baia Flaminia, è possibile attraversare il Parco passando per i suoi Castelli a picco sul mare, Santa Marina, Fiorenzuola di Focara, Casteldimezzo fino a scendere al porto di Vallugola e risalire a Gabicce Monte, per poi scendere di nuovo a Gabicce Mare. Ora non vi rimane che prenotare in hotel a Gabicce Mare e godere di queste fantastiche bellezze!