Alla scoperta dei Sentieri per l’Uso

I Sentieri per l’Uso si trovano nei Comuni di Bellaria Igea Marina e di San Mauro Pascoli e riguardano la fascia fluviale dell’Uso.

Sono molto noti ai turisti che ogni anno arrivano in riviera per visitarli anche a scopo ricreativo, didattico e ambientale. Sono infatti anche molte le scuole che organizzano gite in questo luogo meraviglioso. Percorrendo l’asta fluviale si trova una pista ciclopedonale e diverse aree adibite alla sosta, dove riposare all’aria fresca e fare un delizioso pic-nic.

Il percorso è lungo circa 6 chilometri e costeggia il Fiume Uso su entrambe le sponde.

La pista ciclopedonale

La pista ciclopedonale parte da Bellaria, precisamente da via Ravenna all’intersezione del Fiume Uso. Proseguendo per 1500 metri si arriva alla Castrum Lusi, la passerella con cui è possibile attraversare il fiume. Proseguendo poi per altri 2 km e mezzo, si può vedere il fiume confluire nel Rio Salto. Il nome è noto ai più in quanto è stato declamato nella celebre Cavallina Storna di Giovanni Pascoli. Da questo punto si può arrivare all’ultimo tratto della pista, lunga circa un chilometro che porta al Podere Buda e Villa Torlonia.

Ca’ Uso

Proseguendo per altri 2 km fino all’incrocio con San Mauro Pascoli si passa per la  passarella in legno (Ca’ Uso) che permette di arrivare direttamente a Igea Marina. Qui finisce il percorso ciclopedonale e si imboccano le strade bianche portano a Donegallia, al Castello Benelli e alla Chiesa di Bordonchio.

9 aree di sosta

Lungo tutto il percorso ciclopedonale dell’Uso ci sono 9 aree di sosta attrezzate con panchine, tavoli da pic-nic, giochi e pannelli informativi.

Centri di interesse

Lungo tutto il percorso, sorgono: la Villa Torlonia del XVIII secolo, la Chiesa Santa Margherita anch’essa del XVIII secolo, l’ex Abbazia Donegallia e il Castello Benelli entrambi del XIII secolo.

Natura

I Sentieri per l’Uso sono una vera e propria oasi incontaminata nella verde natura. Luogo ideale per  ciclo amatori, runner, per chi ama passeggiare a cavallo, a piedi, per i bambini e per tutte le persone di ogni età che possono poi soggiornare in una struttura adatta a loro, l’hotel Meritime a Igea Marina. Rappresentano anche un’alternativa alla spiaggia. Lasciando il canneto si possono vedere gli aironi cenerini, ma si possono anche trovare serate con animazione come a villa torlonia con serate di poesia, serate degustazioni e visite alla villa. Mentre a circa un chilometro da Villa Torlonia seguendo la strada si arriva al Guado si arriva all’omonimo agriturismo dove si possono gustare i prodotti tipici romagnoli, accompagnati dai rinomati vini, in una location in perfetto stile con il territorio.

Nell’anno 2013 è partito il progetto “Sentieri per l’Uso”, il cui scopo era ed è quello di valorizzare l’ambiente, la riqualificazione paesaggistica, la rinaturalizzazione e valorizzare l’area ecologica dell’intero bacino del Fiume Uso. Il percorso infatti segna una valle minuta ricca di storia e di poesia, di mestieri ormai perduti e di chiese millenarie che sorgono nel cuore della pietra, una valle dove scorci di natura incontaminata si fondono con i paesaggi modificati dall’uomo nel corso dei secoli.